Saturday, 5 December 2009

Tutti a Scuola... Se ancora ci fosse!

Sono in mutande sul divano e sto leggendo "la Repubblica" in particolare questo articolo che mi sta facendo letteralmente strabuzzare gli occhi: la giornalista si chiama Giovanna Casadio, ma se si fosse chiamata Adolf Hitler sarebbe stata la stessa cosa.
Ok io vengo da un Istituto Statale D'Arte e' un istituto professionale e come tutti gli istituti professionali, declassato rispetto ai licei. Eravamo poverissimi in matematica e fisica, va bene. Pero' ne sapevamo qualcosa di Italiano. Io sono arrivata 4*(parimerito con altri 4, 1*2*3* assegnati a 2 studenti del classico e uno dello scientifico) ad un concorso del Rotary sui migliori temi di Italiano, ma erano anche 10 anni fa. L'anno dopo, seppur non per merito mio, ma per la scarsissima media di classe (cosi' diceva la prof.), mi sono ritrovata con due 10 e una media complessiva del 9-9,5 in pagella.
Pero' quello che due isteriche professoresse di Italiano ci hanno sempre spiegato a riguardo dei testi scritti e' sempre stato lo stesso:
UN Testo SI SCRIVE COSI'
  • Premessa
  • Tesi
  • Antitesi
  • Conclusione

Quando si tratta di un articolo di giornale, si ha un po' piu' di liberta' espressiva, anche riferita appunto a cio' che il giornalista vuole esprimere ad esempio se il giornalista vuole esprimere il suo consenso puo' inserire alcuni articoli o discussioni che supportano la tesi nella conclusione e al contrario se vuole esprimere il suo dissenso cerca di cacciare dentro un tram-tram nella conclusione.

Altro facile modo per capire come un testo va scritto e' guardare un film della Disney tipo "Lilli e il Vagabondo" o "Gli Aristogatti" per dire: -1 si parla della storia di Lilli, che viene presa a natale da questa giovane coppia/gli aristogatti vivono felici in casa della vecchiaccia single -2 viene introdotto il socio di avventure "Il Vagabondo"/"Romeo" -3 un evento scatenante i gatti siamesi fanno apparire Lilli da amica a nemica/il maggiordomo butta i gatti nella cesta -4 i vari protagonisti risalgono la china allo scopo di decidersi/tornare a casa e sapere che fare della loro vita con una serie di "piccoli alti" o "piccoli bassi" amici, nemici persone, situazioni... -5 la situazione precipita nel caos totale dove i protagonisti devono confrontare direttamente i loro nemici -6 la conclusione, che nel caso della Disney coincide sempre con la morte o la sconfitta definitiva del nemico e il lieto fine.

Allora, vediamo un po' questa amica Giovanna cosa scrive:

Incomincia facendo nomi su nomi quindi non parla di nient'altro: da' tutto sottointeso e continua la sua lista di nomi di sinistra, parla del meteo e nomina per ben 8 volte "micromega" la rivista interattiva di Repubblica, mette tra virgolette sia la testimonianza del portavoce NBD Malerba, sia un appellativo di un tipo.

Abbiamo fino adesso 1 sola testimonianza che si presuppone sia dalla parte della la nostra tesi ovvero -c'e' tutta questa gente qui, il meteo annuncia bel tempo (cazzo c'entra?) il portavoce spiega "bla bla bla", ma anche qualcuno (GIORNALISTICISSIMO!) non sappiamo chi, qualcuno deluso da sx o dx.- Poi continua aggiungendo le testimonianze degli esponenti di Sx anche in questo caso, a favore della tesi? Si ma poi specifica con un ordine elementare che scema nel dissenso e il fatto che per l'ennesima volta la sinistra e' spaccata tra pro e contro (MA VA!) continua la fine del paragrafo specificando questo particolare di sinistra spaccata e fa tanti nomi di politici ancora piu' elenchi e ancora piu' nomi... Qualcuno di sti nomi avra' detto qualche cosa? Si Nencini spacciato per Socialista: "No alla piazza di Di Pietro e Spatuzza!" (non vero, gia' smentito da giorni) Spatuzza??? Ma non e' un boss della mafia? Ma che cazzo spara lui e che cazzo scrive lei?

Poi Giovanna ha scritto abbastanza nomi e ha finito la paginetta, quindi pensa "ok l'articolo e' finito" facendo finta di essersi rivelata neutrale ed aver riportato pari le cose che sono state dette conclude con due citazioni da dx, di cui una a favore Siamo in uno stato democratico... Avranno pure il diritto di manifestare no? No. Infatti la frase conclusiva spunta fuori dal cilindro "Spatuzza ha anticipato di 24 ore il No B-Day di DiPietro" mettendo insieme ste stronzate a caso e senza neanche cercare di dire "E' una sua opinione" "Di Pietro e il NBD non c'entrano niente" "Spatuzza rimane un Mafioso pentito" che davvero non c'entra nulla contro un tipo che da 20anni si sbatte per il Paese e una manifestazione apolitica.

Ok: Se qualcuno ha iscritto Giovanna all'albo dei giornalisti ci sara' un motivo. Ma di sicuro non e' relativo alla sua capacita' di informare chiaramente. Vediamo che cosa riuscirei a fare io...

No comments:

Post a Comment